Telefono

+39 339 7114144

Orario di contatto

Dalle ore 9 alle 20

Bigoi con le sardèle sono un piatto tipico del mantovano, molto semplice e gustoso. I bigoli sono degli spaghettoni originari del Veneto, lavorati con il torchio, una macchina per trafilare la pasta che è abbastanza simile alle odierne impastatrici e che ci consente quindi di poter preparare questa pasta anche a casa.

Nel mantovano questo è un piatto di magro tipico della Quaresima, una tradizione che viene mantenuta a Castel d’Ario, dove ogni anno il mercoledì delle Ceneri si tiene la Bigolada, festa di piazza dove vengono serviti appunto i bigoli con le sardelle nella versione più povera, fatti cioè con acqua e farina. Ma la più servita delle versioni dei bigoli li trasforma in pasta all’uovo.

Vediamo quindi la ricetta, partendo dagli ingredienti.

Per la pasta:

  • 400 gr. di farina di grano duro
  • 4 uova (nella versione povera, ovviamente solo acqua e un pizzico di sale)

Per il condimento:

  • 200 gr. di sardine o acciughe sotto sale
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aglio

Prepariamo la fontana di farina al centro della spianatoia, aggiungiamo l’acqua e il sale nella versione povera o le uova, mescolandole leggermente con una forchetta, e iniziamo a impastare fino a raggiungere un impasto omogeneo e consistente. Lasciamo riposare l’impasto avvolto nella pellicola per una mezz’ora. Dopo di che passiamolo alla trafila o nella moderna impastatrice, formando degli spaghettoni. Raccogliamo gli spaghettoni cospargendoli di farina gialla per evitare che si attacchino e lasciamoli ad asciugare all’aria per un po’.

Prepariamo il condimento. Prendiamo un padella e facciamo soffriggere uno spicchio d’aglio nell’olio. Dissaliamo e puliamo le sardine e spezzettiamole nell’olio, lasciandole fino a quando saranno sciolte. Cuociamo i bigoli e buttiamoli nella padella con il condimento, aggiungendo un mestolo di acqua di cottura e mischiando bene.

Serviamoli con un bianco Colli Morenici Mantovani del Garda.

Foto anteprima: https://www.lacucinaitaliana.it/

Articoli correlati